Sentenza Corte di cassazione – Sezione IV penale – Sentenza 1 ottobre 2020 n. 27242: il datore è responsabile nei confronti del prestatore deceduto qualora non abbia fornito le principali regole in materia di sicurezza. I fatti. Il Tribunale di Alessandria, all’esito di giudizio abbreviato, aveva condannato l’odierno ricorrente per il reato di cui all’art….

Corte di Cassazione nr. 20512 depositata il 29 settembre 2020 RICOSTRUZIONE DEL FATTO La vicenda riguarda un contratto preliminare di vendita di un appartamento ove è intervenuta una agenzia immobiliare. A fronte della firma del preliminare è stata versata dall’acquirente una caparra di euro 70.000,00. Il venditore si è successivamente reso inadempiente al preliminare sottoscritto in quanto…

Uno degli organi importanti nella gestione del condominio è quello dell’assemblea di condominio. Essa viene definita come l’organo deliberativo che ha il compito di regolamentare l’uso delle parti comuni, di decidere sulla ripartizione delle spese, di approvare le manutenzioni e le innovazioni nonché di approvare il preventivo e il consuntivo delle spese gestionali. Ma non…

La Corte di Cassazione con la sentenza n. 25991/2020 ha previsto che è legittimo il sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente sui beni del trust se, anche solo attraverso un ragionamento presuntivo, si può dedurre che l’indagato abbia simulato il trasferimento dei beni. Cos’è un trust? Il trust è un istituto giuridico che consente…

Il contratto di mutuo: definizione Il contratto di mutuo è un contratto tipico in quanto disciplinato all’articolo 1813 e seguenti del codice civile. In particolare la predetta norma così recita: “Il mutuo è il contratto con il quale una parte consegna all’altra una determinata quantità di danaro o di altre cose fungibili, e l’altra si obbliga…

La Corte di Cassazione è di recente intervenuta in merito Nel sistema giuridico vige il principio secondo cui entrambi i genitori hanno il dovere di mantenere i figli sia in costanza di matrimonio (artt. 143, 147, 316-bis c.c.) o di convivenza, sia nella fase di disgregazione dell’unione per separazione, divorzio o cessazione della convivenza (artt….

Corte di Cassazione, ordinanza del 3 agosto 2020, n. 16594: il divieto di variazioni in pejus (demansionamento) opera anche quando al lavoratore, nella formale equivalenza delle precedenti e delle nuove mansioni, siano assegnate di fatto mansioni sostanzialmente inferiori. Prima di analizzare la sentenza in commento, occorre effettuare un breve excursus della disciplina dello jus variandi,…

La Suprema Corte di Cassazione è stata chiamata a decidere in merito al fatto se il costo dell’assicurazione obbligatoriamente previsto dal D.P.R. n. 180/1950 per l’ipotesi di prestito con cessione del quinto dello stipendio rientra nel calcolo del TEG (Tasso Effettivo Globale) ai fini dell’usura, nonostante le istruzioni della Banca d’Italia prevedessero fino al 31.12.2009…

Corte di Cassazione n. 1154/2020 depositata il 18 maggio 2020 – Fatto e decisione del Tribunale di Milano L’ex moglie aveva iscritto ipoteca giudiziale sul 50% dell’immobile di proprietà dell’ex marito a garanzia dei futuri versamenti dell’assegno divorzile previsti dalla sentenza di divorzio. L’ex marito agiva in giudizio, dinanzi al Tribunale di Milano, affinché venisse…

BREVI CENNI SULLA NORMATIVA DI RIFERIMENTO I coniugi solamente con l’accordo di separazione (disciplinato dalle norme del codice civile artt. 150 e ss., dal codice di procedura civile artt. 706 e ss. e da norme speciali in materia) o di divorzio (disciplinato dell’art. 149 c.c., dalla legge 898/1970 e dalla legge n. 74/1987 (che ha apportato delle…