DIRITTO CIVILE: Il figlio scrive frasi offensive sulla scrivania della bidella: il genitore condannato al risarcimento del danno

Elisa Boreatti

TAG:

Corte di Cassazione, sentenza 4152 del 13 febbraio 2019

 

La Suprema Corte di Cassazione condividendo la ratio decidendi applicata dal Tribunale, laddove si è ritenuta evidente «la responsabilità del padre», una volta accertata «l’ascrivibilità al figlio di una condotta ingiuriosa, caratterizzata da disvalore sociale» in quanto è impossibile considerare una semplice “goliardata” il comportamento tenuto dal minorenne. Anzi, questa linea difensiva, adottata dal genitore, testimonia, secondo i giudici, che «non vi è stata sufficiente educazione del figlio a concetti elementari quali quelli del rispetto del prossimo e dell’intima connessione tra libertà e responsabilità».

Si allega il testo della sentenza

Corte di Cassazione, sentenza 4152 del 13 febbraio 2019

LinkedIn
Email
Print

LE NOSTRE SEDI

MILANO

Via Montepulciano, 13 – 20124 Milano
Tel: 02 3962 6997 • Fax: 02 3980 0033

VENEZIA

Santo Stino di Livenza, Viale Trieste, 76 – 30029 Venezia
P.IVA IT08921750967
© Boreatti Colangelo Studio Legale Associato

Website Designed by MYPlace Communications