DIRITTO CONDOMINIALE: L’installazione di una rampa di accesso per diversamente abili rientra nell’edilizia libera e il Comune non può chiedere alcuna delibera assembleare

Elisa Boreatti

TAG:

[column width=”1/1″ last=”true” title=”” title_type=”single” animation=”none” implicit=”true”]

Si segnala la sentenza del Tar Campania, la nr. 3916/2018 con la quale viene stabilito che il diversamente abile per realizzare una rampa di accesso alla propria abitazione non necessita di alcun titolo abilitativo in quanto tale attività rientra nell’ambito della edilizia libera; il Comune inoltre non può subordinare la realizzazione dell’intervento richiesto alla approvazione da parte dei condomini.

Si allega il testo della sentenza tratto da Condominio web

Tar Campania sentenza nr. 3916/2018

[/column]

LinkedIn
Email
Print

LE NOSTRE SEDI

MILANO

Via Montepulciano, 13 – 20124 Milano
Tel: 02 3962 6997 • Fax: 02 3980 0033

VENEZIA

Santo Stino di Livenza, Viale Trieste, 76 – 30029 Venezia
P.IVA IT08921750967
© Boreatti Colangelo Studio Legale Associato

Website Designed by MYPlace Communications