DIRITTO CONDOMINIALE: La “mala gestio” del precedente amministratore non determina automaticamente il risarcimento del danno

Elisa Boreatti

TAG:

Tribunale di Roma, sentenza 26 aprile 2019

Un Condominio ha citato in giudizio l’ex amministratore per accertarne le gravi responsabilità contrattuali o i gravi illeciti extracontrattuali e ottenerne, perciò, la condanna al risarcimento di tutti i danni cagionati.

Il Tribunale ha accolto le domande del Condominio solo in minima parte dal momento che gli addebiti di “mala gestio” mossi al cessato titolare dell’ufficio … “non fanno sorgere, in modo automatico, obbligazioni risarcitorie di danni (patrimoniali) anche ingenti, dei quali, pure, avrebbero potuto esser causa”.
L’attore, infatti, deve fornire la prova degli addebiti ascritti al precedente amministratore e dimostrare gli effettivi pregiudizi subiti dal condominio.

Si allega il testo della sentenza:

Tribunale di Roma, sentenza 26 aprile 2019

LinkedIn
Email
Print

LE NOSTRE SEDI

MILANO

Via Montepulciano, 13 – 20124 Milano
Tel: 02 3962 6997 • Fax: 02 3980 0033

VENEZIA

Santo Stino di Livenza, Viale Trieste, 76 – 30029 Venezia
P.IVA IT08921750967
© Boreatti Colangelo Studio Legale Associato

Website Designed by MYPlace Communications