Liquidazione giudiziale

È uno strumento previsto nel Codice della Crisi di Impresa e dell’Insolvenza (art. 121) ed è andato a sostituire la procedura fallimentare. Questa misura è

Due diligence

È l’attività che consiste nella analisi delle caratteristiche strutturali, tecniche e documentali di un immobile che viene fatta dalle persone interessate alla operazione immobiliare in

Diritto di uso esclusivo

Con questa espressione si fa riferimento alla situazione in cui un unico soggetto utilizza per l’appunto in modo esclusivo un bene che ricade, sino a

Relazione particolareggiata

Nell’ambito della liquidazione controllata è la relazione richiesta dall’art. 269 CCII. Va sottolineato che la norma non contiene un dettaglio della documentazione che deve essere

Difetto della costruzione

È una violazione delle regole d’arte che determina in una cattiva esecuzione dell’opera o anche in un vizio del progetto di realizzazione dell’opera.

Domicilio fiscale

È il luogo ove gli uffici tributari (ad esempio l’Agenzia delle Entrate) indirizzano le notifiche previste dalla legge a fini tributari. Come sottolineato dall’Agenzia delle

Parte comune

È la parte che all’interno di un condominio si presume comune tra tutti i condomini salva una eventuale diversa disposizione contenuta nel titolo d’acquisto. Il

Provvigione (diritto alla)

È il compenso che il mediatore immobiliare ha il diritto di percepire per aver portato i soggetti a concludere un contratto di compravendita (art. 1755

Procedura familiare

L’art. 66 del Codice della Crisi dell’Impresa e dell’Insolvenza (CCII) dispone che i membri di una stessa famiglia, tra loro conviventi o che abbiano posizioni debitorie

Liquidazione controllata

È il procedimento, equivalente alla liquidazione giudiziale, finalizzato alla liquidazione del patrimonio del consumatore, del professionista, dell’imprenditore agricolo, dell’imprenditore minore e di ogni altro debitore