Contratto di opzione

Condividi con
LinkedIn
Email
Print

Il contratto di opzione è disciplinato dall’articolo 1331 codice civile, che recita “Quando le parti convengono che una di esse rimanga vincolata alla propria dichiarazione e l’altra abbia facoltà di accettarla o meno, la dichiarazione della prima si considera quale proposta irrevocabile per gli effetti previsti dall’articolo 1329. Se per l’accettazione non è stato fissato un termine, questo può essere stabilito dal giudice”.

Attraverso l’accordo di opzione, le parti coinvolte (il concedente e l’opzionario) stabiliscono che il concedente sia obbligato dalla sua dichiarazione, mentre l’opzionario ha a disposizione un periodo di tempo per decidere se esercitare il suo diritto di opzione e perfezionare l’accordo finale.

Si distingue dal contratto preliminare in quanto qui  entrambe le parti sono obbligate alla stipula del contratto definitivo.