Opposizione a pignoramento presso terzi: la guida completa

Elisa Boreatti
Condividi con
LinkedIn
Email
Print

INDICE DEI CONTENUTI
1. Cos’è un pignoramento presso terzi
2. Cos’è un’opposizione a pignoramento presso terzi
3. Come si fa opposizione a pignoramento presso terzi
4. Opposizione a pignoramento presso terzi: le novità della riforma cartabia
5. Quanto costa l’opposizione pignoramento presso terzi?
6. Come lo Studio Legale Associato Boreatti & Colangelo può aiutarti con la procedura di opposizione a pignoramento presso terzi


ASCOLTA L’INTRODUZIONE


Cos’è un pignoramento presso terzi

Il pignoramento presso terzi è una delle forme che il creditore può utilizzare per mettere in esecuzione il titolo esecutivo che ha ottenuto nei confronti del soggetto debitore.

È definito presso terzi in quanto i beni di proprietà del debitore non si trovano nella disponibilità di questo, ma presso un altro soggetto. È il caso del datore di lavoro o dell’istituto di credito, per esempio.

Cos’è un’opposizione a pignoramento presso terzi

L’opposizione, invece, è la forma attraverso il quale il debitore che si vede notificare un pignoramento può contestarlo per far valere l’infondatezza delle pretese del creditore o l’illegittimità degli atti compiuti.

Come si fa opposizione a pignoramento presso terzi

Opposizione all’esecuzione

Con questa forma di opposizione il debitore contesta quello che viene definito l’”an” della pretesa esecutiva. L’articolo 615 codice di procedura civile viene invocato dal debitore quando vuole contestare il diritto del creditore a procedere all’esecuzione, l’inesistenza o la modificazione del diritto riconosciuto nel titolo esecutivo oppure ancora l’ammissibilità giuridica della pretesa coattiva.

Si verifica una situazione simile, ad esempio, quando vi è una sentenza provvisoriamente esecutiva che viene riformata in appello.

Il procedimento da seguire in caso di opposizione all’esecuzione si distingue a seconda se è già iniziata l’esecuzione o meno.

Nel primo caso si parla di opposizione cosidetta preventiva e viene instaurata con atto di citazione; nel secondo caso si ha opposizione cd successiva e l’azione giudiziaria si instaura con il deposito di un ricorso.

Opposizione agli atti esecutivi

Con questa forma di opposizione si contesta, invece, il “quomodo”, ossia come viene svolto il processo esecutivo. Le norme di riferimento sono gli articoli 617 e 618 codice di procedura civile. Viene contestato dal debitore, ad esempio, l’irregolarità del precetto o della sua notifica o ancora della notifica del titolo esecutivo.

Opposizione del terzo all’esecuzione

Questo tipo di opposizione è disciplinata dall’articolo 619 codice di procedura civile ed è propria di colui che è formalmente estraneo alla procedura esecutiva, ma al contempo pretenda di avere la proprietà o altro diritto reale sui beni pignorati.

Si segnala una recente sentenza della Corte di Cassazione (nr 3101/2024, del 2.2.2024) che ha confermato che, in caso di pignoramento presso terzi, il soggetto  diverso dal terzo pignorato che contesta l’appartenenza del credito all’esecutato, è tenuto a far valere l’illegittimità dell’espropriazione utilizzando l’opposizione ex articolo 619 cpc. È stato ritenuto infatti che l’opposizione formulata ex articolo 617 cpc non sia per lui ammissibile in quanto non soggetto sottoposto direttamente all’esecuzione.

Problemi di debiti: perché è importante farsi assistere da un avvocato
per la gestione del sovraindebitamento.

Opposizione a pignoramento presso terzi: le novità della riforma cartabia

La Riforma Cartabia non ha modificato gli articoli inerenti l’opposizione, ma ha introdotto un nuovo comma all’articolo 543 del Codice di procedura civile introducendo un nuovo incombente per il creditore che deve notificare al debitore e al terzo l’avviso di iscrizione a ruolo e deve successivamente depositare l’atto notificato nel fascicolo dell’esecuzione entro l’udienza di comparizione. Pena l’inefficacia del pignoramento stesso. Qualora il pignoramento venga eseguito nei confronti di più terzi, l’inefficacia si realizza solo nei confronti dei terzi rispetto ai quali non è notificato o depositato l’avviso.

Quanto costa l’opposizione pignoramento presso terzi?

Opposizione a pignoramento presso terzi: quando si paga il contributo unificato

Qualora il giudizio di opposizione sia iniziato in via preventiva:

  • L’opposizione all’esecuzione (art. 615 c.p.c.) e l’opposizione di terzo all’esecuzione (art. 619 c.p.c.) sono assoggettate al versamento del contributo unificato al momento dell’iscrizione a ruolo, secondo il valore della domanda, trattandosi di azioni che introducono normali ed ordinari processi di cognizione. Al versamento del contributo unificato si aggiunge il pagamento della marca di euro 27,00.
  • L’opposizione agli atti esecutivi (art. 617 c.p.c.), invece, soggiace al pagamento del contributo unificato nella misura fissa di € 168,00.

Qualora invece l’opposizione è proposta quando il giudizio di esecuzione è in corso, non è dovuto il contributo unificato essendo già stato versato.

Come lo Studio Legale Associato Boreatti & Colangelo può aiutarti con la procedura di opposizione a pignoramento presso terzi

Quando si riceve la notifica di un pignoramento presso terzi è quindi importante non demoralizzarsi perché il legislatore ha dato termini e modi per poter verificare la correttezza dell’azione incardinata. Qualora poi non vi siano gli estremi per poter procedere è sempre possibile tentare di definire la posizione in sede stragiudiziale. La tempestività dell’intervento è fondamentale.

Per qualsiasi altra richiesta puoi contattarci o visitare la pagina dell’area di attività sovraindebitamento dove potrai trovare ulteriori approfondimenti sui nostri servizi.

LA NOSTRA CONSULENZA SU SOVRAINDEBITAMENTO

Richiedi la nostra consulenza

Naviga tra gli articoli che trattano argomenti simili

CATEGORIE

Sei in un soggetto sovraindebitato?
Risolvi la tua situazione!

Compila il modulo per richiedere una consulenza gratuita e senza impegno.

ISCRIVITI AL NOSTRO GRUPPO “Come fare per non morire più di debiti?”

SCOPRI DI Più