Pignoramento delle quote di una SRL: cos’è e come fare opposizione

Picture of Elisa Boreatti
Condividi con
LinkedIn
Email
Print

INDICE DEI CONTENUTI
1. Cos’è il pignoramento delle quote di una SRL
2. Come funziona il pignoramento delle quote SRL
3. Pignoramento delle quote di una SRL e agenzia delle entrate e riscossione
4. Cosa fare per opporsi al pignoramento delle quote SRL
5. Come il nostro studio legale può aiutarti con il pignoramento di quote di una SRL

ASCOLTA L’INTRODUZIONE


Cos’è il pignoramento delle quote di una SRL

Il pignoramento delle quote di una società a responsabilità limitata (SRL) è un procedimento che permette ai creditori di un socio di una SRL di aggredire le quote societarie di questo socio per soddisfare un debito. Questa operazione si inserisce nel più ampio ambito delle azioni esecutive sui beni del debitore. L’articolo 2471 del Codice Civile, infatti, stabilisce che la partecipazione può essere oggetto di espropriazione

“La partecipazione può formare oggetto di espropriazione. Il pignoramento si esegue mediante notificazione al debitore e alla società e successiva iscrizione nel registro delle imprese”.

Come funziona il pignoramento delle quote SRL

Il pignoramento delle quote di una società a responsabilità limitata (SRL) è un procedimento utilizzato dai creditori per recuperare un credito da un socio di una SRL, aggredendo le quote societarie possedute da quest’ultimo. Ecco una descrizione dettagliata di come funziona questo processo:

  1. Inizio del Procedimento: Il procedimento inizia quando il creditore, avendo un titolo esecutivo (come una sentenza o un decreto ingiuntivo diventato definitivo), chiede al tribunale l’autorizzazione per pignorare le quote societarie del debitore.
  2. Notifica: Una volta ottenuta l’autorizzazione, il creditore notifica il pignoramento al debitore e alla società di cui il debitore è socio. La società viene informata per impedire che il socio debitore possa trasferire le quote a terzi durante il procedimento.
  3. Iscrizione nel Registro delle Imprese: Il pignoramento deve essere iscritto nel Registro delle Imprese per rendere efficace l’azione nei confronti di terzi e per bloccare ulteriori trasferimenti di quote.
  4. Valutazione e Vendita: Le quote pignorate sono valutate. Le quote sono poi messe in vendita, generalmente attraverso un’asta pubblica. Il ricavato della vendita viene utilizzato per soddisfare il credito del creditore pignorante.

Va specificato che:

  • Nonostante il pignoramento, il socio continua a esercitare i diritti connessi alle quote (come il diritto di voto in assemblea), fino a che le quote non vengono effettivamente vendute.
  • Se il ricavato della vendita è sufficiente, il credito viene estinto. Se il ricavato non copre il debito, il creditore può continuare a cercare altri modi per recuperare l’importo residuo.

Pignoramento delle quote di una SRL e agenzia delle entrate e riscossione

Il pignoramento delle quote di una società a responsabilità limitata (SRL) effettuato dall’Agenzia delle Entrate-Riscossione può verificarsi quando ci sono debiti fiscali da parte di uno dei soci della società. Questo tipo di pignoramento segue le stesse linee generali del pignoramento civile, ma è specificamente orientato al recupero di debiti tributari. Ecco come procede.

  1. Accertamento del Debito Tributario: Prima di tutto, deve esserci un debito tributario accertato nei confronti del socio. Questo può essere derivante da imposte dirette, IVA, contributi previdenziali, o altre tasse non pagate.
  2. Notifica della Cartella di Pagamento: L’Agenzia delle Entrate-Riscossione invia una cartella di pagamento al debitore, la quale informa dell’importo dovuto e offre un termine per il pagamento volontario.
  3. Scadenza del Termine di Pagamento: Se il debito non viene saldato entro il termine indicato nella cartella di pagamento, l’Agenzia può procedere con azioni di riscossione coattiva.
  4. Pignoramento delle Quote:
    • L’Agenzia delle Entrate-Riscossione può decidere di pignorare le quote societarie del debitore. Il procedimento inizia con una notifica di pignoramento al socio debitore e alla SRL di cui è socio.
    • La notifica deve essere anche registrata nel Registro delle Imprese per garantire trasparenza e prevenire trasferimenti non autorizzati delle quote.
  5. Amministrazione e Vendita delle Quote:
    • Come nel pignoramento civile, il socio mantiene i diritti derivanti dalle quote (come il diritto di voto) fino alla loro vendita.
    • Le quote sono valutate e poi messe all’asta o vendute attraverso altri canali per coprire il debito.
  6. Ricavato della Vendita: Il ricavato della vendita delle quote è utilizzato per estinguere il debito tributario. Se il ricavato supera l’importo del debito, l’eccedenza viene restituita al socio.
  7. Considerazioni Particolari:
    • Priorità dei Crediti: I crediti fiscali spesso hanno priorità rispetto ad altri tipi di credito, il che può influenzare l’ordine di soddisfazione dei creditori nel caso di insolvenza o di più pignoramenti.
    • Impatto sulla SRL: La procedura di pignoramento può influenzare significativamente la stabilità finanziaria e operativa della SRL, specie se il socio interessato detiene una quota significativa.


Il pignoramento delle quote societarie per debiti fiscali dimostra come l’azione di riscossione da parte dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione possa essere incisiva, estendendosi fino agli asset personali dei soci delle aziende per garantire la copertura dei debiti tributari.

Problemi di debiti: perché è importante farsi assistere da un avvocato
per la gestione del sovraindebitamento.

Cosa fare per opporsi al pignoramento delle quote SRL

Opporsi al pignoramento delle quote di una società a responsabilità limitata (SRL) può essere essenziale per proteggere i propri interessi economici e partecipativi all’interno della società. Ecco alcuni passaggi chiave e considerazioni per opporsi efficacemente a un tale pignoramento.

Opposizione all’Esecuzione

Se ci sono motivi validi, come errori procedurali nel modo in cui è stato effettuato il pignoramento, errori nella notifica, o vizi nel titolo esecutivo, è possibile presentare un’opposizione all’esecuzione presso il tribunale competente. Questo ricorso deve essere presentato entro 20 giorni dalla notifica dell’atto di pignoramento.

Opposizione agli Atti Esecutivi

Alternativamente, se l’opposizione riguarda specifici aspetti del procedimento esecutivo, come la valutazione delle quote o la procedura di vendita, può essere presentata un’opposizione agli atti esecutivi.

Come il nostro studio legale può aiutarti con il pignoramento di quote di una SRL

Il pignoramento della quota di una SRL, da una parte, e l’opposizione al pignoramento, dall’altra, sono procedimenti complessi. Per questo è importante che il debitore agisca in modo tempestivo quando riceve un atto, ma agisca in modo consapevole anche nella fase precedente ossia tenendo traccia di tutta la documentazione che riceve nel corso degli anni.

LA NOSTRA CONSULENZA SU SOVRAINDEBITAMENTO

Richiedi la nostra consulenza

Naviga tra gli articoli che trattano argomenti simili

CATEGORIE

Sei in un soggetto sovraindebitato?
Risolvi la tua situazione!

Compila il modulo per richiedere una consulenza gratuita e senza impegno.

ISCRIVITI AL NOSTRO GRUPPO “Come fare per non morire più di debiti?”

SCOPRI DI Più