Le banche non hanno interesse a mettere in crisi i loro clienti

Picture of Studio Legale Boreatti & Colangelo
Condividi con
LinkedIn
Email
Print

Ascolta “#03 – Le banche non hanno interesse a mettere in crisi i loro clienti | Boreatti & Colangelo” su Spreaker.

Oltre a rinegoziazione e surroga vogliono trovare nuove soluzioni

Allungare la durata dei mutui a tasso variabile per ridurre il peso delle rate. Questa è la via indicata dal Ministro per l’economia Giorgetti al mondo bancario in occasione dell’assemblea dell’associazione, invito che viene accolto dalle stesse banche.


In attesa che queste ultime verifichino se è possibile definire un protocollo comune di intesa, ricordiamo che nell’immediato un padre di famiglia che si è visto aumentare la rate del mutuo a tasso variabile di una percentuale compresa tra il 60 e il 75% può valutare: la rinegoziazione con la propria banca, e la surroga e l’estinzione anticipata senza pagare penali.


Ascolta il podcast!

CATEGORIE

Sei in un soggetto sovraindebitato?
Risolvi la tua situazione!

Compila il modulo per richiedere una consulenza gratuita e senza impegno.

[*] campo obbligatorio

ISCRIVITI AL NOSTRO GRUPPO “Come fare per non morire più di debiti?”

SCOPRI DI Più