In condominio la condivisione delle cose a volte può creare malumori

Picture of Elisa Boreatti
Condividi con
LinkedIn
Email
Print

È una situazione più frequente di quanto uno creda e che desta non pochi malumori. Per questo ho pensato potesse essere utile affrontarla.

Di cosa parlo?

Del fatto se il proprietario della unità immobiliare possa “collegarsialla rete fognaria condominiale, oppure, se questo sia possibile solo se il regolamento condominiale prevede questa ipotesi.

La risposta al quesito è positiva e questo perché dobbiamo ricordarci che la rete fognaria e idrica rientra, ex art. 1117 cc, fra i beni comuni.

L’argomento è stato da ultimo trattato recentemente dalla Corte di Appello di Roma che ha confermato che una condomina potesse procedere nonostante nel regolamento condominiale – datato 1925 – le condotte fognarie e idriche non fossero indicate fra le parti comuni (Sentenza n. 6930, 3 novembre 2022).

Naviga tra gli articoli che trattano argomenti simili

CATEGORIE

Sei in un soggetto sovraindebitato?
Risolvi la tua situazione!

Compila il modulo per richiedere una consulenza gratuita e senza impegno.

ISCRIVITI AL NOSTRO GRUPPO “Come fare per non morire più di debiti?”

SCOPRI DI Più